Ciclo di Seminari: Territorio E Spazio Urbano @ Università degli Studi di Catania, Catania [dal 28 novembre su 7 dicembre]

Ciclo di Seminari: Territorio E Spazio Urbano


39
28
nov
 
- 7
dic
16:00 - 19:00

 Pagina di evento
Università degli Studi di Catania
Catania
CICLO DI SEMINARI — UNICT

✦✦✦TERRITORIO E SPAZIO URBANO: TRASFORMAZIONI DALL’ERA FORDISTA ALL’ERA POST-FORDISTA ✦✦✦

▶ INTRODUZIONE ◀

Il vocabolario Devoto-Oli definisce il territorio «porzione di terra di estensione abbastanza considerevole. Estensione di paese entro i confini di uno stato o comunque costituente un'entità giurisdizionale e amministrativa». Il territorio, quasi ovunque, è definito innanzitutto come una porzione geografica amministrata da un'entità politica. Tuttavia non è solo questo, e questa definizione non riesce a spiegare tutte le relazioni che all'interno di un territorio si dispiegano: relazioni sociali, tempi della produzione, storia e cultura del territorio stesso, del suo popolo, delle sue istituzioni ecc ecc. Dunque, se un territorio è una porzione geograficamente connotata, amministrata politicamente, esso è anche il luogo, lo spazio fisico nel quale si dispiegano un'immensità di forze e resistenze che non appartengono alla sola connotazione geografica e politica.

Obiettivo di questo ciclo di seminari è, partendo dalla premessa di cui sopra, analizzare i processi che dagli anni '60 in poi hanno caratterizzato lo sviluppo urbano, dalle grandi città, ai piccoli centri, da un ambito generale ad uno particolare.
Gli anni '70 sono stati caratterizzati da profondi turbamenti sociali, così in Italia come in tutta l'Europa e la macchina di produzione capitalistica, messa in crisi dalle lotte operaie, dovette far fronte a una sua riproduzione. Così, nell'era post-fordista, non è più la fabbrica il luogo dello sfruttamento ma diventa l'intera città, la cosiddetta città-fabbrica. La lotta di classe dall'alto portata avanti dal capitale aveva come obiettivo quello di frammentare la classe operaia, farla estinguere nella sua forma più conosciuta, redistribuirla all'interno di uno spazio più ampio, segregandola. Inoltre, con l'avvento della globalizzazione e della finanziarizzazione, questo processo conobbe un'avanzata inarrestabile. La capacità odierna del sistema capitalistico globalizzato di rendersi egemonico attraverso la struttura neoliberista, è dovuta alla sua visione strategica di riadattamento dei territori alle sue prerogative. Oggi, un territorio, una città dunque, viene pre-disposta da parte dell'economia per essere attrattiva per gli investitori, ricostruendone la sua spazialità (il suo centro e le sue periferie) e definendola in base ai suoi interessi (nelle periferie verranno collocate le classi sociali medio-basse e subalterne, il centro sarà il luogo delle èlite e dei turisti) segregando e dividendo i soggetti potenzialmente conflittuali. Non solo, esso ridefinisce e sfrutta a suo vantaggio la storia, le tradizioni e la cultura del territorio e del suo popolo, appropriandosi di quegli elementi costitutivi dell'identità. Un territorio attrattivo, infine, è un luogo pacificato socialmente nel quale non esistono conflitti.

APPUNTAMENTI SEMINARI:

----> 28 NOVEMBRE «Le grandi città europee: da Milano a Berlino»: Dipartimento di scienze politiche, sede centrale, H. 16.00
Relatore: professore Luca Ruggiero

----> 6 e 7 DICEMBRE: Dipartimento di scienze politiche e scienze umanistiche
Relatore: professore Miguel Angel Martìnez Lopez
Discussione
image
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Effettua una veloce registrazione o autorizzazione.

Eventi più atteso in Catania :

Hogwarts sotto la neve
Etna Comics Shop & Coffeehouse
Land before Christmas - Concerto di Natale + XParty per Telethon
LAND La Nuova Dogana
Mercatino del Baratto - Sbaratta Mmarazzi
Chilometro Zero
Random® • Catania • Industrie
Industrie
Laboratorio: strumenti musicali da materiali di scarto.
Palestra LUPo
Fuoriorario Winterformat N Y D 2018 Unofficial After Party
Afrobar OfficialPage
Sab 27 gen Matrioska con Dente & Guido Catalano
MA Catania